informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Proposta formativa di completamento e perfezionamento, il Corso di Laurea Magistrale in Ingegeneria Meccanica a Torino di Unicusano rappresenta un arricchimento e una crescita a livello di conoscenze e competenze per chi ha già seguito con interesse e portato a termine un corso di laurea triennale compatibile o che possieda un numero di crediti formativi sufficienti a iscriversi a un Corso di Laurea Magistrale di questo tipo.

Si tratta di un corso di studi della durata di due anni, pensato per consolidare e perfezionare il bagaglio di conoscenze nei settori della progettazione meccanica come nel design, della progettazione assistita come dell’organizzazione e manutenzione dei processi e degli impianti industriali.

Tre gli obiettivi principali del Corso Magistrale di Ingegneria Meccanica a Torino: acquisire le conoscenze fondamentali della progettazione meccanica avanzata, approfondire le discipline riguardanti strumenti avanzati come il disegno e la progettazione assistita e i principali tool di simulazione, padroneggiare i principi fondamentali dell’organizzazione e della gestione degli impianti industriali, sia dal punto di vista della logistica sia per ciò sia concerne i sistemi di produzione industriale.

Un percorso formativo sicuramente fra i più validi ai fini dell’inserimento nel mondo del lavoro: fra gli sbocchi professionali che si aprono al laureato magistrale quelli nel campo delle industrie meccaniche, elettromeccaniche, nelle imprese impiantistiche e in quelle manifatturiere per la progettazione, l’installazione, il collaudo e la manutenzione di macchinari. Particolare attenzione meritano poi le opportunità offerte ai laureati in Ingegneria Meccanica a Torino nell’automazione e della robotica, settori in forte espansione nel nostro Paese grazie alla nascita di numerose start up che si occupano di ricerca in questo campo e alla conseguente richiesta di figure professionali con competenze adeguate.

Per concludere il percorso di studi, il futuro ingegnere meccanico sarà chiamato a presentare un suo progetto originale da discutere come prova finale sotto l’egida di un docente relatore.