informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Nuovi iter per studiare Psicologia a Torino

Commenti disabilitati su Nuovi iter per studiare Psicologia a Torino Studiare a Torino

Ogni lasciata è persa, specialmente se si tratta del vostro futuro dove la posta in palio è troppo alta per essere buttata via al vento. Ecco perché ha senso ponderare per bene e nella loro interezza tutte le opzioni didattiche che una città offre. L’università Niccolò Cusano, per esempio, ha da qualche tempo dato il via alla sua presenza a Torino in modo fisico per farvi studiare in un nuovo modo Psicologia. Di che si tratta? Che vantaggi ci sono? Come si lega con la FAD – formazione a distanza? Ecco qualche risposta che vi illustrerà il nuovo modo di studiare Psicologia a Torino.

Parte tutto da una rinnovata presenza fisica sul territorio dell’università Niccolò Cusano. Segnatevi l’indirizzo ed i suoi principali contatti:

Via G. Parini, 7
Numero Verde 800.98.73.73
Email: informazioni@unicusano.it
Responsabile: Sig.ra Stella Carretta

Si tratta di un Learning Center all’interno del quale studiare Psicologia a Torino in modo un po’ diverso rispetto agli altri atenei tradizionali. Innanzitutto perché la formazione a distanza che la Cusano offre (con tutti i suoi evidenti vantaggi) non è persa ma semmai resta la base. Cioè? Voi studiate e seguite le lezioni in eLearning ma poi integrate questa parte con il centro. Come? Innanzitutto il Learning Center è sede d’esame per cui potrete recarvi in via Parini per sostenere prove in grado di farvi andare avanti verso la vostra laurea e lo potrete fare una volta al mese. Non solo. Tutta la fruizione eLearning di cui s’è parlato la potete studiare bene grazie al supporto in sede di personale specializzato che vi spiegherà i passaggi tecnologici a voi più oscuri e le novità del momento. Un altro aspetto unico ed interessante di questa “via nuova” di studiare Psicologia a Torino è legato alle esercitazioni. Con cadenza regolare, infatti, potrete fruire di questi test il cui scopo è doppio. Da una parte servono a capire se quel che studiate davanti al computer lo state capendo e, eventualmente, se potete farvelo rispiegare dai docenti in sala. Dall’altra parte è un modo intelligente e pulito per entrare in contatto proprio coi docenti che, quando dovranno poi valutarvi sul serio, avranno un quadro di voi più completo rispetto al one shot. È chiaro che battere nuove strade generi qualche smarrimento. Se avete bisogno di altre informazioni per orientarvi, non esitate a porre domande usando l’apposito form informativo.