informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Truffa a Fedez: spunto per una Giurisprudenza più seria in Italia

Commenti disabilitati su Truffa a Fedez: spunto per una Giurisprudenza più seria in Italia Studiare a Torino

Non si parla d’altro: la truffa a Fedez tiene banco e la ragione è semplice, lui è una web-star. Per i pochi che non conoscono i fatti, il rapper milanese è stato “gabbato” dalla sua ex legale che gonfiava i conti con spese personali per cene e per biancheria intima. Ora l’epilogo della truffa al fidanzato di Chiara Ferragni troneggia su tutte le bacheche dei social: a due anni dalla denuncia, Susanna Chiesa, questo il nome della donna che si spacciava per avvocato ma non era nemmeno praticante, è stata condannata a 7 mesi di reclusione e 400 euro di multa. Quello che insegna questa storia è la necessità di formare giovani avvocati etici e professionali. Una generazione in cui c’era una zona grigia dubbia non può più esistere e il ricambio deve puntare forte sulla qualità. Ecco perché a voi che siete in piena età di decisioni cruciali interessa l’offerta didattica di Unicusano in tal senso. Curiosi? Fate una buona lettura con questa guida che vi fornirà maggiori dettagli sulla vicenda capitata al “povero” Fedez ed anche link alle strade di studio che potete imboccare ispirati ai fatti.

La truffa a Fedez spiega all’Italia che la categoria degli avvocati deve darsi un giro di chiave. Un giro di chiave fatto da più controlli (e qua voi non c’entrate nulla) e più qualità (e qua invece potete e dovete fare tanto). Prima di capire come, definiamo più chiaramente i contorni di questa vicenda.

Il rapper lombardo aveva grande fiducia in Susanna Chiesa, per anni sua consulente legale. La storia, però, ha dimostrato che era un errore e che il soggetto in causa era tutt’altro che pulito. Il campanello d’allarme ha suonato, infatti, con l’analisi di alcune fatture emesse dalla Chiesa stessa in cui emergevano voci di spesa decisamente sproporzionate.

Da un comunicato stampa di Newtopia, etichetta discografica indipendente creata da J-Ax e Fedez nel 2013, inoltre, si scopre che la dottoressa Chiesa, che si era sempre spacciata con Fedez come avvocato, millantava credito. La donna, infatti, non era nemmeno praticante abilitata e da qui sono saltate all’occhio le somme prese da lei a titolo di Cassa Forense e il fatto che avesse trattato questioni giuridiche anche di un certo rilievo.

Ma non finiva là. Approfittando della fiducia che il rapper riponeva in lei, la finta avvocatessa gli aveva fatto pagare somme piuttosto elevate per spese che avrebbero dovuto riguardare questioni legali e che invece servivano a rimborsare spese personali come biancheria intima, cene, bollette del telefono e molto altro ancora.

Fedez ha finalmente aperto gli occhi e le ha fatto causa. Ora per la truffa a Fedez è arrivata una condanna del Tribunale di Milano: Susanna Chiesa, come disposto dal Giudice dott.sa Filiciotto, dovrà scontare sette mesi di reclusione e dovrà pagare 400 euro di multa per truffa ed esercizio abusivo della professione di avvocato. Una brutta botta. Una brutta storia.

Voi dovete imparare da tutto questo e crescere. Puntando a diventare avvocati ed esperti di Giurisprudenza reali ma, soprattutto, preparati. Come? Con l’offerta didattica di Unicusano che va dal corso di laurea ed arriva fino a master di settore.

Studiare Giurisprudenza a distanzaStudiare Giurisprudenza a distanza

I tempi cambiano. In negativo ma anche in positivo. E così, se è vero che la storia della truffa a Fedez dimostra che l’etica è merce rara in questo settore, è anche vero che studiare Giurisprudenza a distanza è ormai una realtà e gli scenari che questo apre sono piacevolmente molteplici. Il nostro corso di laurea ne è esempio fulgido.

Quanto ci vuole per laurearsi in Giurisprudenza? Se rimanete in corso, dovrete investire 5 anni della vostra vita durante i quali acquisirete le competenze giuste per iniziare un percorso di specializzazione che potrebbe portarvi verso diverse strade.

Cosa si può fare da laureati in legge? In Italia si tratta ancora di un titolo di studi importante che apre le porte dell’avvocatura e della magistratura (previo superamento dei relativi concorsi di Stato) ma non solo. A tesi discussa, infatti, potrete diventare subito esperti legali in imprese o anche in enti pubblici. Diventare notai, infine, è un’altra (complessa) opportunità che vi dà questo iter didattico.

Un altro punto forte di questa facoltà nostra è la qualità dei docenti che possiamo garantirvi. Le vostre lezioni, infatti, sono tenute da quei professionisti legali tradizionali quali avvocati, notai e Magistrati nonché da alta dirigenza pubblica e privata. A questo corpo docenti vanno aggiunti i Giuristi d’impresa e gli esperti legali in Enti pubblici e, infine, gli specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private e nella Pubblica Amministrazione.

Il corso di preparazione agli esami di Stato in avvocato

Proprio come per i giornalisti, diventare avvocati in Italia comporta il superamento di un esame di Stato alla cui fine potrete accedere all’iscrizione presso l’albo professionale. Non è una prova insormontabile me neanche una passeggiata di salute. Ci sono due parti, una scritta ed una orale, ed ogni volta si lasciano “caduti sul campo di battaglia”. Per evitare che uno di quei caduti siate voi, il nostro Ateneo ha creato il corso di preparazione agli esami di Stato in avvocato.

Perché iscriversi ad un corso per superare l’esame da avvocato? Per capirlo vi basterà comprenderne gli obiettivi. L’idea di fondo nostra è quella di dare ai praticanti la preparazione teorico-pratica necessaria a superare le prove scritte. Come? Attraverso lezioni teorico pratiche online e simulazioni scritte delle prove d’esame. Nello specifico, ogni scritto consterà di un parere di diritto civile, uno di diritto penale e anche di un atto giudiziario di diritto civile, penale e amministrativo. Gli elaborati degli scritti verranno corretti da docenti preparati che provvederanno a dare una valutazione finale e la precisa indicazione degli errori e delle carenze riscontrabili.

Quanto ci vuole a prepararsi all’esame da avvocato? Secondo il nostro know-how vi saranno utili 24 ore di lezioni (escluse le esercitazioni la cui durata dipenderà da voi). Questo perché ogni singola ora di questa formazione ha un arco temporale infinito: i video non hanno limiti di views e di orario per cui potrete fruirne finché non sarete soddisfatti a pieno dell’apprendimento.

Il costo del corso di preparazione da avvocati di Unicusano è di 850 euro, che diverranno 650 per i laureati in Giurisprudenza da noi, gli specializzati o gli iscritti al secondo anno della nostra Scuola di Specializzazione per le Professioni legali e i praticanti presso l’Avvocatura di Stato.

Specializzarsi in diritto amministrativo

Un’altra strada percorribile per alzare l’asticella della Giurisprudenza nostrana è diventare avvocati specializzati in Italia e lo potrete fare seguendo il master di Unicusano in “Diritto Amministrativo”. Si tratta di una branca meno nota e seguita dalla massa, che generalmente si divide tra penale e civile, ma non per questo meno affascinante e redditizia. Per la natura particolare dell’area in cui si iscrive, questo iter di studi è preferibilmente rivolto a laureati in Giurisprudenza e Scienze Politiche, magistrati, avvocati, giuristi d’impresa, consulenti e funzionari che operano o intendano operare con la Pubblica Amministrazione e che abbiamo voglia e necessità di migliorare il proprio know-how in materia.

Per arrivare all’esame finale del master dovrete affrontare 8 moduli didattici durante i quali sarete davanti allo studio di materie che nel corso di laurea o non avete mai incontrato oppure avete appena sfiorato in modo superficiale. Non è un’accusa agli atenei italiani (dei quali, tra l’altro, facciamo parte) ma l’oggettiva constatazione che la preparazione italiana è molto forte sulla parte teorica ma ha poco tempo, spazio e cultura per andare sul pratico. Dalla nuova SCIA all’ordinamento UE passando per le varie forme di responsabilità, molte saranno le nicchie che visiterete e che potrete mettere in cascina per poi tirarle fuori al momento giusto nel mercato del lavoro.

Questo corso di specializzazione post laurea sul diritto amministrativo ha numeri interessanti che vi conviene conoscere per mettere a fuoco la strada che vi aspetta. Eccoli:

  • 1500 ore complessive di lezioni in video su piattaforma di eLearning;
  • 60 CFU, ovvero Crediti Formativi Universitari, riconosciuti a chi supera l’esame finale;
  • 8 moduli didattici per l’intera conoscenza;
  • 1500 euro per il costo del master comprensivo di materiale didattico messo a disposizione in pochi click sul portale;
  • 2 rate per pagare il suddetto importo;
  • numero indefinito di ore in cui dovrete esercitarvi sui passaggi che i docenti vi indicheranno durante le lezioni.

Se tutto questo è interessante, considerate anche che esiste una scontistica per diventare avvocati amministrativi. Si tratta di pagare una quota ridotta di soli mille euro e lo potrete fare se appartenete ad una delle seguente categorie chiaramente indicate sul sito:

  1. Dipendenti appartenenti alla Pubblica Amministrazione;
  2. Avvocati iscritti all’albo;
  3. Giuristi d’impresa;
  4. Laureati Giurisprudenza e Scienze Politiche presso Unicusano.

Ora che abbiamo contestualizzato insieme la truffa a Fedez come esempio negativo da tenere a mente per sapere dove non andare coi propri studi di Giurisprudenza, continuate a dare un senso alla lettura di questa guida. Come? Prendendo tutte le informazioni di cui avete bisogno sul web ma anche e soprattutto leggendo tra le righe degli articoli del nostro blog universitario di Torino aggiornato con serietà e continuità. Non solo. Sfruttando l’apposito form di richiesta di informazioni potrete chiederci quello che volete sapere su questa tema e che non trovate ben spiegato in rete.

In chiusura di guida, infine, vi invitiamo a prendere contatti con la realtà di Torino. Andare a vedere il Learning Center di persona ed esperire le aule multimediali vi darà l’impronta della serietà di questa bella situazione. Ecco tutti i nostri contatti ufficiali:

SEDE DI TORINO
Via G. Parini, 7 – 10121 – sede d’esame

Altra sede in Piemonte:

Via Cottolengo, 32 – 12084 Mondovì (CN)

numero_verde

Email: informazioni@unicusano.it
Posta Elettronica Certificata: unicusano@pec.it

Informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003

"Codice in materia di protezione dei dati personali" 

Tenuto conto dell'obbligo di informativa nei confronti degli interessati in relazione al trattamento dei dati personali degli studenti, l'Unicusano Università  Telematica Roma, con sede in Roma, in Via Don Carlo Gnocchi 3, in qualità  di titolare del trattamento dei dati Le fornisce le seguenti informazioni:

  1. I dati personali (nome, cognome, indirizzo email, numero di telefono), raccolti attraverso la compilazione del form o al momento dell'immatricolazione, i dati connessi alla carriera universitaria e comunque prodotti dall'Università Telematica nell'ambito dello svolgimento delle sue funzioni istituzionali, saranno raccolti e trattati, nel rispetto delle norme di legge, di regolamento e di principi di correttezza e tutela della Sua riservatezza, per finalità connesse allo svolgimento delle attività istituzionali dell'Università , in particolare per tutti gli adempimenti connessi alla piena attuazione del rapporto didattico ed amministrativo con l'Università ;
  2. Il trattamento sarà  effettuato anche con l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati e può consistere in qualunque operazione o complesso di operazioni tra quelle indicate all'art. 1, comma 2, lettera b) della legge (per trattamento si intende "qualunque operazione o complesso di operazioni svolte con o senza l'ausilio di mezzi elettronici, o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distribuzione dei dati");
  3. I dati personali saranno inoltre comunicati e diffusi dall'Università  attraverso i propri uffici - sia durante la carriera universitaria dell'interessato che dopo la laurea - a soggetti, enti ed associazioni esterni, per iniziative di orientamento lavoro (stage) e per attività  di formazione post-laurea;
  4. I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici quando la comunicazione risulti comunque necessaria per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell'Università  richieste dall'interessato, quali, ad esempio, organi pubblici preposti alla gestione di contributi per ricerca e borse di studio;
  5. Informazioni relative ai laureati, ovvero nominativo, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, titolo della tesi e voto di laurea, saranno immesse sulla rete per consentire la diffusione dei dati nell'ambito di iniziative di orientamento di lavoro e attività  di formazione post-laurea.
  6. Per disattivare le future comunicazioni dirette con UNICUSANO o richiedere la cancellazione dei dati personali raccolti può rivolgersi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma o inviare una mail con la richiesta di cancellazione all'indirizzo informazioni@unicusano.it. Nei confronti dell'UNICUSANO Università Telematica Roma, Lei potrà  esercitare i diritti previsti dall' art. 7 del Decreto Legislativo n.196/2003, rivolgendosi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma.