informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

La Laurea in Ingegneria Agroindustriale a Torino nasce dall’accordo tra Heinz-Kraft e l’Università Telematica Niccolò Cusano. Si tratta di un curriculum innovativo nell’ambito del corso di Laurea in Ingegneria Industriale, volto ad integrare le materie tradizionali dell’Ingegneria Industriale con materie specifiche nell’ambito della formulazione e della progettazione della catena alimentare e a formare i professionisti di domani.

Un’opportunità unica quella offerta da Unicusano Torino, in quanto gli studenti possono, già durante gli studi, fare pratica in laboratorio. Per accedere al corso di Laurea in Ingegneria Agroindustriale a Torino, della durata di tre anni, è necessario essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di un titolo di medesima valenza conseguito all’estero. In fase d’iscrizione gli studenti possono verificare la propria preparazione in matematica, fisica, chimica e biologia attraverso un semplice test fruibile online. In caso di esito negativo verranno attribuiti loro ulteriori obblighi formativi per iniziare a studiare da subito con profitto.

Unicusano è l’Università online di Ingegneria numero uno in Italia, pensata per garantire una formazione di qualità anche a chi, per ragioni personali o professionali, è impossibilitato a frequentare un’Università lontana da casa.

Laurea in Ingegneria Agroindustriale a Torino: studiare a distanza

Con Unicusano è possibile studiare da qualunque posto che dispone di una connessione internet e usufruire di appelli d’esame ogni mese, per conseguire una laurea online della Facoltà di Ingegneria in modo serio, pratico e veloce. Tutte le lezioni sono erogate in modalità telematica e non prevedono obbligo di frequenza, grazie alla piattaforma di e-Learning, attiva 24 ore su 24.

Settore primario e industria: studi e opportunità con Unicusano

Il corso di Laurea in Ingegneria Agroindustriale a Torino intende formare tecnici qualificati, la cui preparazione accademica sia spendibile nel territorio di appartenenza e premiata con reali opportunità di inserimento professionale.

I laureati vengono formati come tecnici della produzione manifatturiera e della produzione e preparazione alimentare.

Al termine dei tre anni universitari, gli studenti conosceranno:

  • I processi di trasformazione degli alimenti in termini di definizione di prodotto e studio di processo;
  • Gli schemi funzionali dei principali impianti e dei criteri di ottimizzazione;
  • Le operazioni unitarie in termini di fenomenologia, bilanci materiali ed energetici e cinetiche;
  • Le proprietà delle molecole che condizionano, nei sistemi alimentari, la trasformazione della materia prima in prodotto finito;
  • Le relazioni e modelli matematici utili alla soluzione dei problemi numerici di progetto e di controllo.

Per quanto concerne gli sbocchi occupazionali, un laureato in Ingegneria Agroindustriale può trovare lavoro nei settori manifatturieri e della trasformazione industriale tradizionale ed agroindustriale, nelle industrie agro-alimentari e del packaging e nelle aziende che si occupano di produzione e gestione dell’energia.

Grazie alle conoscenze acquisite durante il percorso di studi egli può svolgere attività professionali in diversi ambiti ed occuparsi delle diverse fasi del processo produttivo.