informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come affrontare l’esame di microeconomia?

Commenti disabilitati su Come affrontare l’esame di microeconomia? Studiare a Torino

Pur rientrando nel grande campo delle scienze sociali, lo studio della microeconomia richiede un approccio scientifico e analitico, necessario per comprendere il comportamento dei singoli e delle imprese nel processo decisionale e nell’allocazione delle risorse.

Generalmente, questa materia, si applica ai mercati di beni e servizi e analizza le scelte in campo economico, i motivi che le guidano e come influenzino il prezzo, l’offerta e la domanda. Per questi motivi, alla maggior parte degli studenti sono richieste solide basi di matematica e statistica per passare l’esame di microeconomia, previsto anche nella Facoltà di Economia e Commercio di Torino istituito da Unicusano.

In questa guida vediamo come prepararsi al meglio per passare quest’esame con successo.

Come studiare microeconomia?

Per quanto riguarda lo studio dell’economia, ci sono quattro livelli di apprendimento che gli studenti devono approcciare per superare qualsiasi esame in questo ramo. Questi includono:

  • Conoscenza
  • Comprensione
  • Applicazione
  • Analisi

Conoscenza

Il primo livello di rendimento accademico nello studio della microeconomia è la conoscenza. Acquisire conoscenza consiste nell’apprendere e ricordare materiale specifico, inclusi fatti, definizioni e spiegazioni. Le problematiche di questo tipo richiedono pochissima, se non nessuna, analisi, ma costituiscono la base degli apprendimenti più avanzati.

Comprensione

Il secondo livello di apprendimento accademico nello studio della microeconomia è la comprensione. Laddove la conoscenza si concentra sull’acquisizione di materiale, la comprensione si concentra sull’afferrare il significato del materiale. In economia, i metodi principali per dimostrare la comprensione possono essere diversi: esempi possono essere convertire i dati da una forma a un’altra (ad esempio parole in numeri), interpretare il materiale e stimare le tendenze (ad esempio prevedere effetti e implicazioni futuri).

Applicazione

Il terzo livello di apprendimento accademico nello studio della microeconomia è l’applicazione. Una appresi concetti, principi, leggi e teorie economiche, si dovrà essere in grado di applicarle in situazioni e contesti del mondo reale.

Analisi

L’analisi è il quarto e ultimo livello del apprendimento accademico rispetto allo studio dell’economia. L’analisi è la capacità di scomporre il materiale (inclusa la teoria economica) nelle sue singole componenti al fine di ottenere una migliore comprensione della sua struttura organizzativa complessiva. L’analisi comporta tipicamente l’identificazione delle parti, l’acquisizione di una comprensione delle relazioni tra le parti e la capacità di identificare i principi organizzativi e le leggi coinvolte.

Comprendere l’uso e il funzionamento dei grafici è una parte importantissima nello studio dell’analisi microeconomica. Dovrai esercitarti nella corretta rappresentazione delle varie espressioni grafiche sfruttando i grafici a una variabile (gli istogrammi o quelli a torta) e quelli a due variabili (che sfruttano il sistema delle coordinate). Imparare ad utilizzare i grafici permetterà di padroneggiare microeconomia con maggiore consapevolezza.

Strategie di sopravvivenza per microeconomia

L’esame di microeconomia può essere impegnativo come qualsiasi altra altra materia scientifica. Affrontarlo richiede tempo, dedizione e buone abitudini di studio. Di seguito elenchiamo alcune strategie di studio, tecniche e abitudini per il successo nel superamento di microeconomia.

  • Gioca d’anticipo.
    Microeconomia è un corso così impegnativo che non puoi permetterti di perdere le lezioni. Molte delle informazioni, della comprensione e dell’aiuto di cui avrai bisogno per passare l’esame verranno direttamente dal tuo professore durante le sue lezioni. Avere una panoramica dell’argomento prima che la lezione cominci, ti permetterà di padroneggiare la materia con maggiore chiarezza: ciò ti consentirà di porre domande appropriate e di comprendere la lezione. Il tuo professore molto probabilmente non coprirà tutto il materiale assegnato presentato nel tuo testo. Tratterà teorie e applicazioni economiche più complesse in classe e si aspetterà che tu chieda chiarimenti su qualsiasi altro aspetto presentato sui testi.
  • Dedicati alla prelettura. 
    Prima di iniziare con la sottolineatura del tuo testo di economia, dedicati ad una prima lettura. Inizia dedicando 10-15 minuti alla lettura dell’argomento che devi affrontare, per cercare di identificare e ricordare i punti principali del capitolo. Non trascurare l’introduzione: questa parte, di solito, fornisce un breve riepilogo degli argomenti trattati ed elenca gli obiettivi del capitolo. Assicurati di aver compreso la relazione tra ogni argomento del capitolo. La maggior parte degli argomenti sarà presentata verbalmente, numericamente (tabelle) e visivamente (grafici). È importante comprendere le informazioni presentate all’interno di ciascun contesto poiché tutte e tre le modalità di comunicazione sono utilizzate in microeconomia e possono essere impiegate nella presentazione delle domande di prova. Dopo aver letto ogni argomento, dovresti essere in grado di ridurre i concetti importanti ai minimi termini, con parole tue, mettere in relazione i concetti rilevanti tra loro e collegare ogni argomento con gli altri argomenti trattati nel capitolo.
  • Masterizza il materiale mentre procedi.
    La microeconomia è molto simile alla matematica in quanto è una materia che va appresa cumulativamente. Acquisire comprensione in economia richiede un apprendimento cumulativo. Padroneggiare ciò che hai imparato in aula la scorsa settimana è necessario per capire cosa gli argomenti presentati in giornata dal professore. Se rimani indietro negli studi, diventa sempre più difficile comprendere i nuovi principi e concetti che vengono introdotti e trattati. Devi padroneggiare ogni nuovo concetto in termini di conoscenza, comprensione e applicazione prima di poter padroneggiare nuovo materiale.
  • Non prendere tanti appunti, ma il giusto tipo di appunti.
    Solitamente, non c’è abbastanza tempo per scrivere tutto ciò che il tuo professore dice durante la lezione mentre ti concentri su ciò che viene insegnato. Il tuo tempo in aula dovrebbe essere dedicato alla comprensione e all’applicazione dei concetti e dei principi economici presentati. L’unico modo per far sì che ciò accada è arrivare a ciascuna lezione dopo aver completato tutte le letture e le esercitazione con una comprensione di base degli argomenti discussi. Gli appunti presi in classe non dovrebbero includere definizioni e concetti che già comprendi o che sono trattati in dettaglio nel tuo testo. I tuoi appunti dovrebbero integrare ciò che hai già imparato dal tuo studio e chiarire tutto ciò che non hai capito del tutto. Sii molto selettivo in ciò che includi nei tuoi appunti.

Passare l’esame di microeconomia avendo capito tutti i principi cardine è di fondamentale importanza per chi sogna un futuro professionale in questo campo.

Credits immagine: Depositphotos/PhotoCreo