informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come avere nuove idee ogni giorno: come “esercitare” la mente

Commenti disabilitati su Come avere nuove idee ogni giorno: come “esercitare” la mente Studiare a Torino

È vero che un flusso costante di idee è importante per chiunque lavori nel settore creativo, ma si tratta di un livello difficile da mantenere. Non solo i clienti richiedono nuovi progetti, soluzioni e proposte, ma la maggior parte dei professionisti desidera avere idee innovative e uno spirito creativo sempre vivo.

La verità è che, indipendentemente da quanto si è esperti, il blocco creativo può capitare a chiunque. E può essere una situazione straziante per chiunque abbia mezzi di sussistenza dipendenti dalla propria intelligenza e creatività. Ma, in verità, il blocco dello scrittore o dell’artista può essere facilmente superato.

La misura in cui incorpori determinate abitudini nella tua vita determina in definitiva la qualità delle tue idee. Non è magia, è impegno. Ecco le strategie per esercitare la tua mente a generare idee preziose.

Le strategie per stimolare il flusso di idee

Finora, la scienza non ha davvero determinato esattamente cosa succede nel nostro cervello durante il processo creativo, dal momento che si attivano diversi processi cerebrali.

La cosa più strana del processo di generazione delle idee è che sembra esserci una convinzione diffusa che si tratti di una sorta di processo mistico, riservato solo a artisti del genere “visionari” e scienziati pazzi. C’è questa idea secondo cui queste persone siano le uniche a poter elaborare grandi idee in modo coerente, e anche allora, solo dopo aver atteso “l’ispirazione”. Questa convinzione è sostenuta nonostante molti abbiano affermato di lavorare duramente alla produzione di idee.

La buona notizia è che coltivare idee è fortunatamente un processo alla portata di chiunque. Diamo un’occhiata a ciò che serve per innescare la generazione di idee nel nostro cervello.

Crea nuove connessioni

Un modo per generare nuove idee è creare connessioni nuove e inaspettate. Alcune delle idee migliori sembrano accadere quasi per caso: vedi o senti qualcosa di non inerente alla situazione che stai cercando di risolvere e una lampadina si accende nella tua testa!

Ad esempio, l’architetto Mick Pearce ha sviluppato un innovativo sistema di controllo climatico osservando i tumuli realizzati dalle termiti, capaci di mantenere all’interno l’umidità a prescindere dalle temperature ambientali.

Prova alcune delle seguenti strategie per creare connessioni creative:

  • Parole casuali. Scegli una parola a caso da un qualsiasi documento, quindi cerca nuove associazioni tra quella parola e il tuo problema.
  • Immagini casuali. Le immagini possono essere un ottimo modo per ispirare il pensiero creativo. Scegli qualsiasi immagine, trova una connessione con il tuo problema e annota tutte le nuove possibilità che si aprono. Un’immagine di una sequoia gigante, ad esempio, potrebbe suggerire nuovi modi per organizzare il team all’interno della tua azienda.
  • Oggetti di uso comune. Nuove idee possono sorgere anche da oggetti di uso quotidiano. Chiediti: “In che modo questo oggetto è come il problema che stiamo cercando di risolvere?” o “Come possiamo usare questo oggetto per affrontare la nostra sfida?”. Una spillatrice, ad esempio, potrebbe spingerti a considerare se le persone nel tuo team si stanno disconnettendo. Forse potresti creare un nuovo canale di comunicazione per “fissarli” insieme?.

Prova prospettive diverse

Puoi aggiungere ulteriore dinamismo al tuo pensiero facendo un passo indietro rispetto al tuo solito punto di vista e visualizzando un problema attraverso “occhi nuovi”. Potrai avere una visione sorprendentemente diversa del problema parlando con qualcuno di un diverso background o esperienze di vita.

Oppure, prova a giocare al gioco del “Se fossi”. Chiediti, come affronteresti questa sfida se fosse un atleta o un imprenditore di successo.

Identifica le caratteristiche distintive di quella persona e usale per affrontare la sfida. L’imprenditore, ad esempio, potrebbe correre rischi maggiori, mentre l’atleta si concentrerebbe sul raggiungimento del successo attraverso un allenamento intensivo.

Tieni traccia delle tue idee

Va bene avere idee, ma quelle idee possono svanire dalla tua testa non appena ti distrai. Se non puoi vantare una buona memoria, scrivi le cose. Ora che gli smartphone sono onnipresenti, non c’è più la scusa di non avere a portata di mano carta e penna.

Puoi utilizzare una qualsiasi miriade di app progettate per aiutarti a tenere traccia delle idee, come Evernote, Note o Keep. Capita di avere buone idee proprio durante un pisolino, solo per dimenticarle completamente la mattina dopo (o peggio – ricordare di aver avuto una grande idea ma non sapere quale fosse).

Non è sufficiente raccogliere idee, è necessario implementarle anche in qualche modo. Siediti ogni settimana o mese per esaminare le idee che hai raccolto e passarle al setaccio, tralasciando quelle per le quali non hai tempo e concentrandoti su quelle che puoi attuare.

Tutti questi metodi richiedono un impegno di tempo ed energia, ma questa è la chiave per avere grandi idee. Devi dare al tuo cervello il tempo e lo spazio per lavorare per te.