informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Internazionalizzazione delle imprese: che cos’è e come formarsi

Commenti disabilitati su Internazionalizzazione delle imprese: che cos’è e come formarsi Studiare a Torino

Andiamo sempre più verso l’internazionalizzazione delle imprese e negarlo non solo sarebbe sciocco ma anche improduttivo perché metterebbe a rischio il vostro futuro. Per entrare nel modo giusto nel mondo del lavoro, infatti, è importante iniziare a capire che la tuttologia non serve a nulla. Le companies agiscono a tutto tondo, dagli Stati Uniti all’Italia, e ricercano nuovi professionisti con competenze specifiche. Non gente che sa ma gente che fa. Ecco perché l’evoluzione del contesto economico e sociale dei paesi Mediorientali e la riapertura delle relazioni commerciali con l’Iran sono un tema caldo dell’occupazione del futuro molto prossimo. Cerchiamo di capire come potreste muovervi, a livello formativo, qualora questa direzione vi interessi.

Cogliere per tempo un fenomeno economico e sociale nuovo aiuta la possibilità di farsi trovare pronti quando le aziende se ne accorgeranno e cercheranno personale per sfruttarlo a pieno. Ecco perché Unicusano pone l’accetto sull’internazionalizzazione delle imprese. Cos’è? Secondo wikipedia ” il processo di adattamento di una impresa, un prodotto, un marchio, pensato e progettato per un mercato o un ambiente definito, ad altri mercati o ambienti internazionali, in modo particolare altre nazioni e culture.”. Il crescere del Medio Oriente e, più nello specifico, dell’Iran rendono quanto mai attuale una ridefinizione delle strategie competitive e delle strutture organizzative delle imprese che intendono aprirsi verso questi mercati. Se si vuole andare là, si devono avere le idee molto chiare.

Esiste una formazione precisa sui mercati esteri medio orientali che il nostro Ateneo concretizza nel master di secondo livello in “Internazionalizzazione delle imprese verso l’Iran e i Paesi mediorientali”.

L’obiettivo di questa formazione post laurea è di darvi know-how preciso su:

  • strategie e modelli di internazionalizzazione delle imprese;
  • analisi dei mercati;
  • sviluppo dei processi operativi;
  • aspetti economici, gestionali, giuridici e fiscali del commercio internazionale verso l’Iran e i paesi Mediorientali.

Studiando così sarete delle figure professionali specializzate nei diversi profili necessari allo sviluppo e alla gestione dei processi di internazionalizzazione e delle relazioni internazionali. Sarete, di base, professionisti in grado di leggere quella cultura per noi apparentemente lontana ed in grado di calarci dentro possibilità di guadagno per chi ci vorrà investire.

Prima di darvi altri dettagli sul tema dell’internazionalizzazione delle imprese, ci teniamo a ricordarvi che sia su questo master sia sugli argomenti ad esso connessi c’è un mondo di cose da sapere. Sul web? Sì ma, più nello specifico, nei nostri articoli del blog universitario di Torino o anche attraverso l’apposito form di richiesta di informazioni perfetto per farvi dire quel che non riuscite a sapere ed invece vi preme avere a mente.

I numeri del master per esperti di internazionalizzazione di impresa

Per valutare a pieno la bontà di questa formazione post laurea sulla gestione dei mercati medio orientali e iraniani è bene capire quali cifre girino. L’investimento richiesto, infatti, non è solo un aspetto numerico. Anche l’impegno fisico e mentale deve rientrare nelle cose da valutare.

Come è strutturato lo studio dei mercati del Medio Oriente? Si tratta di ben 9 moduli che spaziano dagli aspetti giuridici e legali di quella parte del mondo fino alle tecniche di scambio e alle strategie internazionali da mettere a punto. Ben 1500 ore di lezioni in video da seguire da dove vorrete e quando vorrete, essendo attiva 24 ore su 24 la piattaforma di eLearning.

Premesso che Unicusano prevede un forte numero di convenzioni sulle sue rette che vi invitiamo a scoprire sul sito originale, è bene che sappiate che il costo della formazione sui mercati iraniani è di 2100 euro pagabili a rate che, di consueto, sono di pari importo tra loro e scadenzate da 30 giorni lavorativi.

Fare esperienze di lavoro all’estero

E’ chiaro che avere come obiettivo il diventare esperti di internazionalizzazione delle imprese sia una direzione precisa ma non dimenticatevi che, durante il tragitto, dovete approfittare di ogni occasione per migliorarvi. Ecco perché fa al caso vostro l’opportunità che Unicusano vi dà di fare esperienze di lavoro all’estero.

Attraverso lo strumento dei tirocini extra-curriculari, infatti, i neo-laureati da massimo 24 mesi avranno modo di fare uno stage presso un’azienda straniera per poi mettere questa prima preziosa esperienza nel proprio curriculum vitae. Vi aiuterà a svolgere tutta la pratica l’ufficio di Stage & Job Placement che, non solo sbrigherà la parte più noiosamente burocratica, ma vi farà anche da prezioso filtro per eventuali situazioni spiacevoli che, anche fuori dall’Italia, esistono qualora doveste incappare nell’azienda sbagliata.

Anche superare il test TOEFL vi darà un’infarinatura preziosa per lavorare in quella parte del mondo dove, senza dubbio, la cultura è araba ma in cui l’inglese è lo standard riconosciuto da tutti. Non è economico né semplice ma, non a caso, è uno dei pochi titoli riconosciuti in tutto il mondo e richiesto da college ed università americane e canadesi per chi non è madrelingua inglese.

Forti di questa tappa intermedia e del master precipuo, i mercati del Medio Oriente e dell’Iran non avranno più misteri per voi. Questo significa prendere competenze specialistiche e rare e mettersi, quindi, in una nicchia che vi faccia notare al momento della ricerca di personale. Questo significa studiare con l’obiettivo di trovare lavoro e, quindi, formarsi per essere felici.