informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Libri gialli consigliati: ecco la nostra top ten tutta per voi

Commenti disabilitati su Libri gialli consigliati: ecco la nostra top ten tutta per voi Studiare a Torino

Libri gialli consigliati? E perché no. Stare col fiato sospeso fa bene alla testa. Prima l’ansia e poi la gioia di un finale bello di una storia bella, scritta da un bellissimo cultore della lingua. Nella gestione del tempo libero di uno studente, la lettura occupa da sempre un posto d’onore anche per questa ragione. Ci sono distrazioni che portano troppo fuori dai libri di esame. Andare in discoteca, per esempio, non è deprecabile in sé ma è poco funzionale al processo di apprendimento di uno studente perché collima con uno stile di vita complesso (andare a letto tardi e spesso fare uso di alcolici) e con un’assenza fisica dalla “scrivania” più prolungata. Se avete, per questa ragione, voglia di immergervi in una storia piena di pathos e far, così, staccare la testa da certi normali stress accademici, ecco una lista di testi thriller da non perdere. Buona lettura… in tutti i sensi.

Se avete la testa ingolfata di nuovi e complessi concetti, dovete fermarvi. Come dimostrano teorie come quella del pomodoro, il processo di apprendimento necessita di fasi di lavoro duro ma anche di lunghe e sostanziosi break per ricaricare le pile. Come farli? Quali fare? E’ un’ottima idea puntare forte sulla lettura. Se vi appassiona il brivido e il mistero, ecco i libri gialli consigliati:

Libri belli da leggere

E’ ovvio che non ci sono solo libri gialli consigliati. Le possibilità che avete di svagare con la lettura sono molteplici. Ecco perché vi segnaliamo altri libri da leggere.

La fortezza

Un libro di Jennifer Egan che è perfetto per evadere perché di evasione parla. Un uomo fallito nella vita può ricominciare in un castello? E’ un sogno o un incubo? E’ una storia antica e moderna nello stesso tempo che ben sintetizza la società in cui viviamo

Il cerchio

La storia perfetta di Dave Eggers per l’era dei social network. In un futuro prossimo succede di tutto e di più ma sempre sotto gli occhi di tutti. Una ragazza entra a lavorare nell’azienda che controlla la rete sociale e pian piano diventa il fulcro dello schiavismo del nuovo millennio.

Il supplizio del legno di sandalo

Capolavoro di Mo Yan che gli è valso il Nobel alla letteratura, si tratta di una storia di torture e barbarie nella Cina medioevale in cui il sangue scorre come l’acqua corrente. Penna possente, intreccio immenso.

 

Ora non avete di che lamentarvi. Una lista di libri gialli consigliati ce l’avete eccome. State su quelle storie quanto volete, quanto vi serve. Poi, però, più carichi e motivati di prima, tornate alla vita da studenti e al vostro percorso di studi. Molte informazioni in merito ve le diamo noi con la lettura degli articoli del nostro blog universitario di Torino e con l’apposito form di richiesta di informazioni attraverso cui potrete distruggere il muro che storicamente c’0è tra ragazzi ed ateneo e farci domande su quel che che volete.