informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Quali sono le mansioni dell’ingegnere informatico? Quello che devi sapere

Commenti disabilitati su Quali sono le mansioni dell’ingegnere informatico? Quello che devi sapere Studiare a Torino

In questo millennio in rapida evoluzione, pochi danno forma al nostro mondo dell’informazione come gli ingegneri informatici. L’ingegneria informatica plasma il progresso più di ogni altra specializzazione dello stesso settore. Ne consegue che le mansioni dell’ingegnere informatico siano in continuo sviluppo, sopratutto in seguito alla nascita di ulteriori specializzazioni che stanno rivoluzionando le nostre vite rendendole sempre più smart.

Quali sono le mansioni di un ingegnere informatico?

Gli ingegneri informatici lavorano per migliorare le prestazioni di computer e dispositivi elettronici e sviluppare componenti e software in base alle necessità del cliente. Oltre ad avere una conoscenza approfondita dei settori hardware e software, applicano al loro lavoro anche competenze legate all’ingegneria elettrica e a settori trasversali, come fisica e matematica.

Gli ingegneri informatici progettano, testano e implementano software e sistemi hardware. Garantiscono che sia i componenti hardware fisici che quelli software funzionino insieme senza problemi. Questo settore permette di specializzarsi in campi come robotica, realtà virtuale, intelligenza artificiale, sviluppo di app mobili e sistemi operativi.

Spetta a questa figura supervisionare la progettazione, la produzione e l’installazione delle diverse componentistiche. Motivo per cui i suoi compiti sono molteplici e disparati. L’ingegnere informatico è innanzitutto responsabile della realizzazione di componenti hardware come processori, circuiti stampati, dispositivi di memoria e router. I test rappresentano una fase importante del suo lavoro: eventuali difetti devono essere identificati e isolati in modo che tutto possa funzionare alla perfezione.

Anche sul piano software l’ingegnere informatico apporta il suo prezioso contributo. A lui spetta implementare e testare  software per dispositivi mobili e computer, progettare app, gestire sistemi operativi e creare programmi ad hoc per supportare una gamma di prodotti, dai componenti degli aeromobili alla tecnologia chirurgica. Anche qui, il lavoro deve essere testato per perfezionare ed ottimizzare i processi. L’ingegnere informatico dovrà valutare l’efficacia del progetto e modificarlo se necessario. Ma spetta a lui anche fare una stima dei fattori di costo, affidabilità e sicurezza e supervisionare tecnici e altri ingegneri durante la fase di sviluppo.

Va da sé che gli ingegneri informatici debbano avere anche una spiccata predisposizione per il problem solving, buone doti comunicati, predisposizione per l’ascolto attivo, per il processo decisionale e l’analisi operativa, solo per citare le capacità principali.

Aree di specializzazione

Le recenti innovazioni informatiche hanno aperto la porta ad una serie di specializzazioni che coinvolgono la protezione dei dati, reti e telecomunicazioni e la robotica.

Codifica, crittografia e protezione delle informazioni

Gli ingegneri informatici lavorano nella codifica, crittografia e protezione delle informazioni per sviluppare nuovi metodi per proteggere dati come immagini e musica digitali, frammentazione, violazione del copyright e altre forme di manomissione. Gli esempi includono lavori su comunicazioni wireless, sistemi multi-antenna, trasmissione ottica e watermark digitale.

Ingegneria dei dispositivi mobili

Migliaia di aziende sono coinvolte nel mercato dei dispositivi mobili e sono necessari ingegneri informatici per progettare le caratteristiche e i circuiti elettronici di dispositivi portatili come smartphone, tablet, netbook, lettori MP3 e altre apparecchiature più specializzate. Questo percorso professionale richiede in genere una certa conoscenza della programmazione base e del linguaggio assembly che istruiscono l’hardware su come comportarsi.

Progettazione di sistemi integrati

Un altro vasto mercato per l’hardware del computer è il mercato dei sistemi embedded, che è principalmente un settore business-to-business. Praticamente, tutte le aziende si affidano a sistemi integrati per far sì che tutto funzioni senza problemi, quindi sono necessari ingegneri informatici per progettare moduli proprietari o personalizzati per clienti e fornitori B2B. Gli embedded sono quindi sistemi creati su misura, a seconda delle diverse esigenze e necessità.

Design di microprocessori

Quando la maggior parte delle persone pensa alla progettazione dell’hardware del computer, può immaginare l’ingegnere nel progettare microprocessori che diventano due volte più veloci e metà più costosi di anno in anno. Sebbene questa specializzazione professionale sia meno richiesta rispetto alle precedenti, non è certamente meno importante o affascinante. Con la crescente importanza dell’elaborazione video in molte aree dell’informatica, gli ingegneri sono molto richiesti per progettare schede grafiche ad alta potenza per giochi, data mining e rendering 3D. Le loro competenze sono poi necessarie per progettare processori efficienti, convenienti e a bassa tensione per dispositivi mobili.

Sviluppo di software proprietari

Un’altra area dell’ingegneria informatica destinata a crescere nei prossimi anni riguarda lo sviluppo di software proprietari. Le grandi aziende hanno bisogno di ingegneri per progettare interfacce di computer, apparecchiature robotiche, sistemi aziendali, droni e molti altri tipi di dispositivi necessari per il lavoro interno o la vendita al pubblico. Esempi famosi di questa specializzazione includono la ricerca condotta da Bell Labs, che ha rivoluzionato l’informatica a metà del XX secolo, e IBM, che ha prodotto un’intelligenza artificiale, chiamata Watson, che ha sconfitto i migliori campioni del game show Jeopardy.

Diventare ingegnere informatico richiede anni di studio e sacrifici, ma bisogna anche considerare che è uno dei settori con i tassi più alti di occupazione per i neo laureati. Una laurea triennale è indispensabile per partire con solide basi e potersi specializzare per diventare sempre più competitivi sul mercato del lavoro. A tal proposito, per il nuovo anno accademico, Unicusano ha attivato un nuovo CDL in ingegneria elettronica e informatica, allo scopo di trasmettere nuove conoscenze e reali competenze nel settore dell’Ingegneria dell’Informazione, con particolare riferimento al mondo dell’Ingegneria Informatica.