informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come iniziare a correre: la guida per aspiranti runner

Commenti disabilitati su Come iniziare a correre: la guida per aspiranti runner Studiare a Torino

Vuoi avere delle dritte su come iniziare a correre? Ti piacerebbe diventare runner ma hai paura di non esserne all’altezza? Non preoccuparti: chiunque può correre, ma serve molta forza di volontà. Prenditi qualche minuto e leggi la nostra guida, siamo sicuri che non te ne pentirai.

Non esiste un momento preciso per iniziare a correre, di conseguenza, se hai deciso di abbandonare il divano e lanciarti in questa nuova esperienza, significa che è il momento giusto per darsi da fare.

Come insegna Jillian Michaels, ex trainer di “The Biggest Loser”.

«Chiunque può essere un runner, basta entrare in confidenza con lo sport, potenziando lentamente la propria resistenza e allenandosi in modo corretto»

Se non hai mai corso è importante che inizi a farlo in maniera consapevole e in modo graduale, così da non rischiare eventuali infortuni.

LEGGI ANCHE – App contapassi gratis: ecco le 5 da scaricare assolutamente.

Perché correre? Tutto quello che devi sarepre

Esistono diversi fattori scatenanti che potrebbero averti portato a prendere questa decisione, come iniziare a correre sovrappeso, aver bisogno di scaricare lo stress derivante magari dal lavoro, o semplicemente per il desiderio di allenarti. Vediamo allora qualche suggerimento per diventare runner.

Diventare un runner: i passi da seguire

Prima di vedere come si diventa un aspirante runner, è necessario fare una distinzione tra jogger e runner:

  • Jogger è colui che corre senza badare ad una specifica prestazione atletica;
  • Il runner è attento alla velocità e alla distanza che percorre e si allena costantemente per migliorare la propria condizione atletica.

La differenza tra le due terminologie deriva, dunque, dal diverso approccio che hanno verso la corsa, non tanto dalla loro velocità: il jogger preferisce correre godendosi l’aria fresca e desidera trarre dalla sua attività fisica i benefici per la salute.

Il runner, invece, è alla ricerca di continui stimoli e si pone obiettivi sempre più lungimiranti. Chi è soddisfatto di correre tre o quattro ore a settimana non necessariamente desidera diventare un runner. Anche se, quando si inizia questo genere di attività, molto spesso si finisce per desiderare di prendere parte ad una competizione. Se questo è il tuo caso, ti consigliamo sempre un percorso graduale e delle competizioni alla tua portata. Voler strafare è una delle prime cause di infortunio.

Esistono molteplici manuali che spiegano come iniziare a correre, ma risulta difficile dare consigli uguali per tutti: c’è chi arriva da un altro sport, chi parte da zero, chi ha una discreta forma e chi è in sovrappeso, e poi c’è la differenza di età e i differenti obiettivi che ogni singola persona si prefissa. Sicuramente ci sono dei piccoli cambiamenti, che vanno dalla postura ad un tipo particolare di scarpe, che possono fare la differenza per permetterti di migliorare il tuo stile di corsa.

A tal proposito potrebbero interessarsi il nostro Master in Psicologia dello Sport o il Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale in Nutrizione nel fitness e nel recupero funzionale dell’atleta.

I consigli per correre al meglio

Di seguito riportiamo una serie di consigli per spiegarti come iniziare a correre e, perché no, diventare un runner.

Vediamo insieme quali sono i passi da compiere.

  • Inizia lentamente: per prendere confidenza con questo sport devi necessariamente stilare una tabella di marcia a cui attenerti rigorosamente. Grazie alla costanza potrai aumentare la resistenza e la velocità del tuo allenamento;
  • Adotta la tecnica corretta: assicurati di utilizzare scarpe idonee alla corsa e di adottare la postura corretta. Per esempio, non lasciare che le braccia incrocino il corpo, posiziona le mani all’altezza delle anche perché portandole più in alto rischi di accelerare il battito cardiaco, appoggiati sulla parte anteriore della pianta del piede. È altrettanto importante imparare a controllare il respiro: presta attenzione alla fase di recupero.
  • Stabilisci un obiettivo concreto e preparati a diventare un runner: fissa un obiettivo e raggiungilo step dopo step, senza forzare troppo la mano. Lavora sulla testa e convinciti che puoi farcela.
  • Mantieni uno stile di vita sano: segui una dieta bilanciata, assumi potassio e sodio e bevi tanto. Dormi almeno 7/8 ore a notte, in quanto il sonno profondo è necessario per il recupero ed il potenziamento muscolare;
  • Non sottovalutare i tempi di recupero: è importantissimo prevedere dei giorni di riposo per rilassarsi sul piano fisico e mentale. C’è chi dice che assicurare il giusto recupero ai muscoli sia importante tanto quanto allenarli.
  • Riscaldati in maniera adeguata: fai molto stretching dopo aver corso, fai allungamenti dei polpacci e trova del tempo da dedicare agli allungamenti statici, così da aumentare la flessibilità.

LEGGI ANCHE – Cosa sono le brainwaves app: consigli per rilassarsi.

Conclusioni

In questa guida abbiamo cercato di darti le informazioni essenziali su come iniziare a correre. Ma sappi che, nonostante questi consigli siano utili a permetterti di diventare runner, è la forza di volontà a fare la differenza. Le motivazioni sono fondamentali per iniziare e raggiungere il tuo obiettivo.

Inoltre, prima di cominciare e a prescindere dalla tua età, ti consigliamo una visita medica agonistica, imprescindibile per qualsiasi attività fisica più o meno seria che deciderai di intraprendere. Dopo aver effettuato tutti i controlli del caso, potrai iniziare a lavorare per raggiungere i tuoi obiettivi.

Fatto questo, non rimane che indossare gli strumenti necessari e metterti alla prova: in bocca al lupo.