informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Quali materie si studiano a ingegneria informatica?

Commenti disabilitati su Quali materie si studiano a ingegneria informatica? Studiare a Torino

Tra le branche più scelte nel campo ingegneristico, l’Ingegneria Informatica è una fusione unica di informatica e ingegneria elettrica. Si concentra sullo studio della progettazione e dello sviluppo di tecnologie informatiche e dispositivi elettronici. Il campo attribuisce pari importanza all’hardware e al software di dispositivi elettronici e computer per integrare un funzionamento fluido e impeccabile.

Dal momento che i programmi di studio variano da ateneo ad ateneo, sebbene alcune discipline siano dei punti fissi, prenderemo in considerazione le materie studiate nel Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e Informatica (L-8) – curriculum Informatica, sia nel percorso triennale che specialistico.

Ingegneria informatica: la proposta di Unicusano

Per chi desidera diventare ingegnere informatico, Unicusano ha attivato due differenti corsi in ingegneria informatica, con un percorso triennale e uno specialistico.

Lo stesso percorso triennale è suddiviso in due diversi curriculum, uno con un approccio più orientato verso l’informatica e l’altro verso elettronica e telecomunicazioni. Cambia il focus del corso, sebbene gli esami caratterizzanti restino invariati.

È quindi possibile intraprendere un percorso quinquennale ripartito nei tradizionali 3+2 e così strutturato:

  • Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e Informatica (L-8) – curriculum Informatica
  • Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e Informatica (L-8) – curriculum Elettronica e Telecomunicazioni
  • Corso di Laurea Magistrale in Informatica (LM-32)

Cosa si studia nella triennale in informatica?

Le materie del piano di studio della triennale in informatica abbracciano diverse tematiche, che dall’elettronica alla matematica, dalla geometria alla statistica, con un approccio multidisciplinare. Ecco le materie oggetto d’esame suddiviso per anni.

PRIMO ANNO

  • Istituzioni di matematica
  • Geometria
  • Analisi I
  • Informatica
  • Fisica generale I
  • Probabilità e statistica
  • Analisi II
  • Basi di dati

SECONDO ANNO

  • Fisica generale II
  • Sistemi di elaborazione
  • Sistemi elettrici
  • Elettronica
  • Campi elettromagnetici
  • Materia a scelta dello studente 1
  • Materia a scelta dello studente 2
  • Lingua inglese

TERZO ANNO

  • Teoria dei segnali
  • Economia applicata all’ingegneria
  • Sistemi digitali
  • Reti di calcolatori
  • Programmazione ad oggetti
  • Sistemi operativi

Gli esami conseguiti dovranno portare lo studente al raggiungimento dei 180 crediti formativi, ripartiti in 60 per ogni anno, necessari per il conseguimento del titolo di studio.

Cosa si studia nella triennale in elettronica e telecomunicazioni?

Nel curriculum elettronica e telecomunicazioni vengono confermate le materie tradizionali di ingegneria informatica, con alcune variazioni.

PRIMO ANNO

  • Istituzioni Matematica
  • Geometria
  • Analisi I
  • Informatica
  • Fisica generale I
  • Probabilità e statistica
  • Analisi II
  • Chimica generale

SECONDO ANNO

  • Fisica generale II
  • Termodinamica applicata
  • Sistemi elettrici
  • Elettronica
  • Campi elettromagnetici
  • Materia a scelta dello studente 1
  • Materia a scelta dello studente 2
  • Lingua inglese

TERZO ANNO

  • Teoria dei segnali
  • Economia applicata all’ingegneria
  • Sistemi digitali
  • Reti di calcolatori
  • Propagazione guidata e circuiti a microonde
  • Tecnologie per i sistemi wireless

Cosa si studia nella magistrale in informatica?

Gli studenti che hanno conseguito una triennale nell’indirizzo informatico o delle telecomunicazioni, possono perfezionare la propria formazione iscrivendosi alla magistrale in informatica, della durata di 2 anni.

PRIMO ANNO

  • Sistemi embedded
  • Sistemi distribuiti e blockchain
  • Ingegneria del software
  • Gestione dell’innovazione e dei progetti
  • Intelligenza artificiale e machine learning
  • Materia a scelta dello studente
  • Materia a scelta dello studente

SECONDO ANNO

  • Sensori e trasduttori
  • Sicurezza dei sistemi
  • Tecnologie e sistemi per l’industria 4.0
  • Algoritmi e strutture dati per i Big Data

Anche questo percorso si conclude con la discussione della tesi.

Le differenze con i corsi tradizionali

Il piano di studi di Unicusano non si limita all’insegnamento delle materie caratterizzanti la disciplina. L’ateneo ha infatti una forte connotazione job oriented, ovvero finalizzata all’inserimento dello studente nel contesto operativo nel quale si troverà ad operare. Per questo, durante il suo percorso accademico, si troverà a dover intraprendere dei tirocini ai fini curricolari, da svolgersi in importanti aziende del settore convenzionate con Unicusano.

Risulta dunque fondamentale il consolidamento delle conoscenze sul piano pratico, possibile grazie all’utilizzo dei laboratori presenti nel Campus Universitario. Completerà la formazione lo studio di alcune materie a scelta, per assicurare una formazione variegata e, ovviamente, lo studio della lingua inglese, indispensabile in un mercato del lavoro sempre più multiculturale.

Un altra eccellenza del sistema Unicusano sta nell’assistenza e nel supporto forniti agli studenti. Nessun corsista viene lasciato indietro, come accade nelle università tradizionali. Tutti sono seguiti nelle pratiche amministrative e burocratiche così come sul piano formativo, da apposite figure professionali interne all’ateneo.

I servizi di tutoraggio si rivolgono a tutti, e prevedono il supporto nella gestione ed organizzazione del percorso universitario, nell’interazione con i docenti e nell’approccio agli esami da parte del tutor. Si tratta di una figura indispensabile nel creare contatti più ravvicinati con l’ambiente universitario e nell’individuare le esigenze dello studente per agevolare il processo di apprendimento.

Inoltre, per offrire una formazione di altissimo livello, Unicusano ha formulato un apposito Percorso d’Eccellenza, attivo anche per ingegneria informatica. Questo percorso prevede l’affiancamento di un mentore, col quale lo studente pianifica e organizza gli esami, dall’immatricolazione fino al conseguimento del titolo di studio, con la possibilità di suddividerli in esoneri.

Anche pendolari e lavoratori potranno intraprendere il loro percorso in ingegneria informatica grazie alla piattaforma basata sull’e-learning. Per seguire le lezioni e scaricare il materiale didattico basterà infatti collegarsi sul sito dell’ateneo, attivo tutti i giorni h24, e accessibile da qualsiasi tipo di dispositivo. Unicusano è stata una pioniera della didattica a distanza, che oggi continua a proporre con successo a tutti gli studenti che desiderano conciliare i loro impegni privati e personali senza sacrificare gli obiettivi di studio.

Come funziona l’iscrizione?

L’accesso ai corsi triennali di ingegneria è consentito agli studenti in possesso del diploma di scuola secondaria superiore, come richiesto dalla normativa in vigore, o di altro titolo conseguito all’estero e riconosciuto idoneo. È richiesta inoltre la capacità di ragionamento logico e la conoscenza e la capacità di utilizzare i principali risultati della matematica elementare e dei fondamenti delle scienze sperimentali.

Non è previsto alcun test di ingresso né numero chiuso, ma solo un breve test, con esito non vincolante, che viene sottoposto a tutti gli studenti iscritti al fine di verificare il possesso dei requisiti. Il conseguimento della laurea triennale consente l’accesso diretto alla Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica (LM-29) e alla Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica (LM-32).

L’accesso alla laurea specialistica prevede il possesso della laurea triennale nelle classi L-8 ma può riguardare anche coloro che sono in possesso di laurea triennale in altre classi, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo, o di laurea relativa al previgente ordinamento quadriennale, purché in possesso dei seguenti requisiti curriculari:

  • almeno 24 crediti nei SSD MAT/02, MAT/03, MAT/05, MAT/06, MAT/07, MAT/08, MAT/09
  • almeno 12 crediti nei SSD FIS/01, FIS/03, CHIM/03, CHIM/07
  • almeno 36 crediti nel SSD caratterizzanti ING-INF/05 e/o INF/01

Per l’accesso al corso è altresì richiesta la conoscenza della lingua inglese tale da permettere agli studenti un utilizzo fluente della stessa sia in forma scritta sia orale (livello B2).

Ai fini dell’ammissione eventuali integrazioni curriculari in termini di CFU dovranno essere acquisite prima, della verifica dell’adeguatezza della preparazione individuale.

Credits immagine: Depositphotos/yourluckyphoto